Maya Quattrini

for information:

info@giorgiavitale.it

Nata in Giappone nel 1992
Altezza
: 168 cm
Lingue: italiano (madrelingua), giapponese, inglese
Dialetti: toscano (nativo), marchigiano, romano 

Musica
: canto (soprano-mezzosoprano), pianoforte
Sport: danza classica, cha cha cha, merengue, salsa, tango argentino, valzer

FORMAZIONE
EUROPEAN UNION ACADEMY of Theatre and Cinema “EUTHECA” – University of Wales “Bachelor of Arts (Hons) in Acting” (Accademia Triennale), Roma
2015: stage di Musical Theatre con Ilaria Amaldi e Angela Bucci, Roma

TEATRO
2020 MATOAKA, LA VERA STORIA DI POCAHONTAS – dir. Manu Lalli ( Sala Santa Cecilia, Auditorium Parco della Musica)
2019 NESSUNO di Massimiliano Bruno – dir. Daniele Trombetti ( Teatro Tordinona, Roma)
2019 LE BAL – L’ITALIA BALLA DAL 1940 AL 2001  – dir Giancarlo Fares (Teatro Sala Umberto, Roma e tour nazionale)
2019 “Le mille e una notte” -dir. Manu Lalli ( Auditorium Parco della Musica, Roma)
2019 “In…Oceania” , un Teatro da Favola, regia di Pietro Clementi ( Teatro Vittoria, Roma)
2019 “Credoinunsolodio” di S. Massini, regia di Gabriella del Bianco ( Teatro Sancat, Firenze)
2018 “B” scritto e diretto da Piergiorgio Seidita ( Teatro a Vista, Roma )
2018 “The Medici Congiura 2.0” regia di Giovanni Guidelli ( Anfiteatro di Casole d’Elsa)
2018 “Unscorchead” di Luke Owen, regia di Simone Formicola ( Teatro del Lido di Ostia)
2017 “Il fantasma der trionfale”, regia di Marzia Verdecchi ( Teatro San Luigi Guanella, Roma)
2016 “Le notti delle streghe” dal Macbeth di Shakespeare e Verdi, regia di Manu Lalli ( Teatro Goldoni, Firenze)
2016 “La spada nella roccia” regia di Manu Lalli ( Auditorium parco della musica, Roma)

2016 “Il gabbiano secondo Nekrosius” di A. Cechov, regia di Claudio Spadola (Roma)
2015 “Pene d’amor perdute” di W. Shakespeare, regia di Federica Tatulli ( Roma)
2013 tributo a Notre Dame de Paris – musical, nel ruolo di Esmeralda( premio della critica di iMusical al concorso Musical Day, Novegro) regia di Michela Mirabucci
2013 “Louis” – musical (premiato come “Miglior opera prima” al Gold Elephant World) regia di Michela Mirabucci (Firenze-Prato)

X